Sicurezza & Territorio

Socializzare segando alberi, succede a Cibeno di Carpi

By 13 Marzo 2015 Luglio 27th, 2015 No Comments

E capirai, ed ecco che arriva la prevista difesa d’ufficio del PD all’operato del Circolo sociale di Cibeno.

Dice l’estensore di questa stereotipata difesa “ Il Circolo rappresenta per il quartiere un elemento di socialità…”. Ecco, gli abitanti del quartiere l’hanno potuta vedere questa socialità: tagliare dodici alberi, grandi, sanissimi, di proprietà della collettività con un blitz rapidissimo di ruspe e camion, dichiarando agli astanti che si stava solo facendo manutenzione, e lasciare una liscia radura pronta per l’ennesima costruzione.

Nessun dialogo, nessun confronto. Proprio un bel modo di socializzare… Ma il volantino continua con vera poesia…” il Circolo cura in modo amorevole la manutenzione del parco…” ottimo, adesso gli resterà più tempo libero.

Cari soci del Centro sociale, come vedete noi non siamo arrabbiati solo con l’assessore Tosi, incapace di assistervi coi suoi ingegneri e architetti per trovare soluzioni alternative e bugiardo coi residenti; non siamo arrabbiati solo col PD che vi accarezza qualunque cosa facciate perché aspetta i vostri voti ( e questa è la vera mancanza di rispetto nei vostri confronti); siamo arrabbiati proprio anche con voi, perché conosciamo la vostra generosità di volontari e ci aspettiamo proposte condivise col quartiere e non chiuse dentro al vostro recinto.

Siamo sicuri che, se poteste tornare indietro e ripartire da capo, adottereste un metodo diverso e condiviso. Che senso ha infatti fare i volontari in un quartiere essendo in disaccordo con quello stesso quartiere? Che senso ha spendere 570 mila euro per giocare a tombola e poi fare migliaia di caffè per pagare quei 570 mila euro ? Che senso ha provenire da una bella tradizione contadina che riguarda tutti noi e voi e poi non metterla in pratica?

Cari soci del Centro sociale, certamente per la vostra attività pensate di avere più bisogno di essere amici del partito di maggioranza che di una lista civica di opposizione, però magari potreste provare a cercare soluzioni anche insieme all’opposizione, se in futuro capiterà, e potreste restare piacevolmente sorpresi e ricevere una stima autentica e un po’ meno interessata.

Intanto questa è stata un’occasione per farci conoscere lo stile del nuovo segretario del PD Reggiani che peggio di così non poteva iniziare: banale e arretrato, con la manfrina ripetitiva di sempre che dice che il PD è vostro alleato e  ’opposizione strumentalizza. E’ lo stile degli anni cinquanta, quando gli attivisti scrivevano sul muro col catrame.

Si dà il caso però che anche gli abitanti del quartiere siano preoccupati, anche loro strumentalizzano?

FIRMATO

CARPI FUTURA