Sicurezza & Territorio

SCIOPERO DELLA POLIZIA MUNICIPALE

By 30 Marzo 2016 Febbraio 24th, 2017 No Comments

La polizia municipale ha annunciato il proprio sciopero a partire dal primo aprile, col blocco degli straordinari, e il 7 aprile con l’astensione dal lavoro.

Lo sciopero è una decisione importante che fa seguito a mesi di “trattative” giocati sulle offerte di quisquilie da parte della comandante e non sulla sostanza. Già mesi fa (eravamo ancora nel maggio 2015), come CARPI FUTURA insieme alle altre liste civiche di Novi, Campogalliano e Soliera, con una mozione presentata al Consiglio delle Terre d’Argine, avevamo avanzato seri dubbi sulla possibilità che la comandante riuscisse a gestire la riorganizzazione del corpo di Polizia municipale in modo oggettivo. Ovviamente la maggioranza ha bocciato sdegnata la nostra mozione e adesso si vede il risultato e si vede se avevamo visto giusto o no.

E’ appunto dalla riorganizzazione che nasce il problema, assieme a molto altro. La comandante ritiene infatti che i vigili debbano ruotare per qualche mese tra i quattro comuni delle Terre d’Argine per conoscere il territorio.

Questo non è un obiettivo di efficacia, come dichiara di volere la comandante nella sua delibera, è pura e inutile dispersione, è la solita aria fritta e fumo negli occhi per i cittadini che chiedono sicurezza sul territorio. Il territorio si conosce standoci sopra e non trascorrendoci qualche ora per due mesi. La nostra richiesta di istituire il VIGILE DI QUARTIERE è sempre stata rigettata con sdegno e, come si vede, questa riorganizzazione va nella direzione contraria.

Altrettanto dicasi alla voce “condivisione e confronto”, né tale metodo avviene tra la comandante e il corpo della polizia municipale e le organizzazioni sindacali, né tale metodo avviene tra la giunta e i consiglieri comunali. Anche questo avevamo richiesto nella nostra mozione e anche questo era stato respinto.

Ora, il solito tipetto di nostra conoscenza dirà che cavalchiamo per ragioni elettorali il malcontento della polizia municipale. Ma in questa partita è dubbio che il nostro appoggio sia conveniente quanto a ritorno elettorale, la cosa certa invece è che gli operatori stanno manifestando un malcontento enorme e profondo e non siamo di fronte ad alcuni dipendenti pubblici che si ribellano per conservare un loro ipotetico eventuale quieto vivere. E questo ci basta.

Non conosciamo il numero di chi farà sciopero, siamo invece sicuri che, qualunque sia il numero, non corrisponderà al reale malcontento esistente, che è totale e che capiamo bene.

FIRMATO

LISTA CIVICA CARPI FUTURA