Economia & ImpreseSicurezza & Territorio

Referendum acqua pubblica. E che siano i cittadini a scegliere.

By 6 Luglio 2017 Ottobre 3rd, 2017 No Comments

Si vota il 10 settembre e riteniamo che la scelta di questa data per il Referendum la dica lunga sul concetto di “partecipazione dal basso” della nostra amministrazione comunale.
Siamo qui a sostenere il Comitato Acqua Pubblica, ma soprattutto pensiamo che sia un nostro dovere aiutare a far sì che i cittadini siano informarti e possano così esercitare una scelta consapevole.
A nostro parere questa amministrazione ha paura che i cittadini, correttamente informati, siano d’intralcio a decisioni “forse” già prese ai piani alti del partito.
Non sappiamo come la maggioranza intenda fare campagna informativa sul referendum, fino a qui ha dimostrato di voler intralciare questo percorso, ma ricordiamo che i cittadini hanno scelto diversamente.
Noi chiediamo che ai cittadini carpigiani/e sia data la possibilità di potersi esprimere in modo consapevole su una materia tanto importante e che riguarda direttamente i cittadini, la comunità, il nostro territorio e anche il nostro futuro.
Come abbiamo più volte detto temiamo molto in caso di fusione o incorporazione le ripercussioni sul nostro territorio in termini di servizi e di indotto occupazionale. Temiamo anche che la sostituzione delle tubature dell’acqua interessate dalla presenza di amianto annunciate sia da Aimag che dal sindaco non avvenga in caso di fusione o incorporazione
Sta a noi cittadini informarci e informare le persone a noi più vicine.
Diamo massima diffusione e una informazione la più completa possibile che permetta ai cittadini di esprimere la propria scelta in modo consapevole.
In questo riteniamo i mezzi di informazione un tassello importantissimo e senza nessuna remora chiediamo con forza a voi giornalisti che sui giornali e nelle vostre pagine on-line questi argomenti siano trattati in modo esauriente e continuativo.
Il sindaco di Carpi ha deciso che il tempo dell’informazione debba essere tiranno; massima diffusione quindi appunto sui giornali,ma anche sui social, con parenti e amici, ovunque.
E che siano i cittadini a scegliere.
Se volete saperne di più il Comitato Acqua Pubblica organizzerà diversi banchetti informativi.
Noi voteremo SÌ il 10 settembre perché riteniamo che Aimag abbia tutte le carte in regola per partecipare alla gara del gas ed eventualmente per fare delle ATI (Associazioni Temporanee di Impresa) per migliorarsi sul mercato odierno e poterci dare un servizio sempre migliore.

Arletti Roberto (gruppo Misto)

Fratelli D’Italia

Lista Civica Carpi Futura

I rappresentanti della Lega Nord di Carpi

Movimento 5 Stelle Carpi

aimag