Salute & FamigliaSicurezza & Territorio

L’insicurezza a Carpi

By 7 Agosto 2018 Agosto 10th, 2018 No Comments

La situazione della sicurezza a Carpi non va per niente bene, e non ci interessa sapere che nelle periferie di Roma o di Milano o di Bologna va peggio.
Se una ragazza non può camminare in centro a Carpi senza essere aggredita da un animale stupratore vuol dire che la sicurezza è solo una parola senza senso. Se le donne dicono di avere molta paura, e anche gli uomini, e anche i genitori, questo basta, non ci servono le disquisizioni tra realtà e percezione. Altrettanto dicasi per scippi, aggressioni, degrado e impunità varie che condiscono il tutto.
Non ci interessano nemmeno le statistiche che confrontano le annate, vogliamo continuare a vivere di giorno, di sera e di notte, in centro, in periferia e in campagna senza paura, come abbiamo sempre fatto.
Purtroppo non possiamo nemmeno occuparci della vita dura e dell’infanzia che avrà avuto questo diciannovenne delinquente e attendere i tempi del suo ravvedimento. Servono provvedimenti immediati.
E’ possibile? O dobbiamo arrenderci e mettere in atto solo misure difensive individuali? E’ emergenza o è normale andamento dei tempi moderni globalizzati?
L’uomo dell’ultimo animalesco episodio ha precedenti per rissa, traffico di stupefacenti e lesioni, è un nigeriano senza fissa dimora, è in Italia da un paio d’anni con un permesso di soggiorno per scopi umanitari.
Questa roba si chiama accoglienza? Si chiama asilo umanitario? O si chiama incapacità di tenere la schiena dritta da parte del legislatore, dei giudici, di tutti quelli che ne portano la responsabilità ognuno nel proprio ruolo?
Chiediamo che chi amministra Carpi faccia la sua parte, serve che la grande quantità di vigili che stanno in ufficio scendano in strada e pattuglino, a piedi e in bicicletta nel centro, in moto e in auto fuori dal centro. Biciclette elettriche veloci, adatte a fiancheggiare i portici e a infilarsi nelle vie del centro, come ha fatto il comune di Cervia. Sono 12 i vigili che stanno all’esterno, DODICI sul totale, avete letto bene.
Serve il vigile di quartiere che conosca le facce che incontra !!!
Adesso abbiamo due comandanti della Polizia municipale, caso unico sul pianeta, pagati profumatamente entrambi a stipendio pieno, possiamo vedere qualche risultato?
Abbiamo molta fretta. La sicurezza è una priorità, la sicurezza è parente stretta della libertà.

FIRMATO
LISTA CIVICA CARPI FUTURA

hand-1832921_1920