Economia & Imprese

Il comune prenda posizione sul futuro di AIMAG

By 19 Settembre 2017 Ottobre 1st, 2017 No Comments

Ordine del Giorno urgente:

IL COMUNE DI CARPI PRENDA POSIZIONE SUL FUTURO DI AIMAG

Premesso che:

da alcuni anni l’azienda AIMAG Spa – di cui il Comune di Carpi è socio insieme ad altri 20 Comuni – è al centro di un processo di verifica delle potenziali opportunità presenti sul mercato del settore energia/rifiuti al fine di valutare le strade che l’azienda può percorrere per rimanere sul mercato migliorando la propria performance qualitativa ed economica;

il processo di valutazione ha comportato tre fasi di raccolta e approfondimento delle manifestazioni di interesse da parte di soggetti che hanno proposto a vario titolo di incorporare o affiancare l’azienda come partner;

considerato che:

il referendum consultivo cittadino svoltosi a Carpi il 10 settembre scorso, pur non raggiungendo il quorum previsto dal regolamento comunale, ha visto una stragrande preferenza da parte dei 14400 cittadini partecipanti per una soluzione che eviti la vendita di azioni di Aimag così come una incorporazione/fusione con altra azienda;

tenuto conto che:

come risulta anche dalla stampa locale, la riunione del patto di sindacato del 12 settembre scorso è stata riaggiornata al prossimo 19 settembre con l’obiettivo di arrivare ad una decisione tra le ultime manifestazioni di interesse rimaste all’attenzione dei Comuni soci (Hera, Estra e Tea), tenendo presente che rimane sul tavolo anche l’opzione di non apportare nessuna modifica all’attuale assetto di Aimag e che pertanto anche il nostro Comune di Carpi in quella occasione esprimerà la sua posizione in merito;

ribadito infine:

che l’azienda Aimag Spa ha tra i suoi punti forti la vicinanza e il contatto diretto con i clienti – gli stessi cittadini – e che questo, come già ribadito da diversi esperti del settore durante le azioni di approfondimento pubblico del tema, rappresenta uno dei punti di competitività nell’attuale assetto del mercato dei servizi energetici e che quindi se l’azienda venisse assorbita il nostro territorio perderebbe questo importante vantaggio, così come l’interscambio con l’indotto di fornitori e collaboratori;

il Consiglio comunale IMPEGNA

Il Comune di Carpi a prendere posizione presso il patto di sindacato all’interno di Aimag Spa escludendo qualsiasi ipotesi di incorporazione/fusione dell’azienda in altre società e quindi privilegiando la scelta tra le altre opzioni che prevedono che Aimag possa rimanere indipendente.

Firmato

Il gruppo consiliare di CARPI FUTURA

aimag