Sicurezza & Territorio

Esiste un piano verde per la città di Carpi?

By 28 Febbraio 2018 No Comments

Sono molte e ripetute le preoccupazioni dei cittadini a fronte di abbattimenti di alberi nella nostra Città. A giustificazione di quanto sopra, l’assessore Tosi ha dato frequentemente la stessa risposta: la sicurezza dei cittadini viene prima di tutto ed è indubbio che un albero vecchio e con danni alle radici è a rischio di schianto. Altra motivazione è la possibilità di contagio tra alberi contigui in caso di malattia di uno di questi.
E’ altresì vero che i progetti di abbattimento di alberi non sempre hanno risposto alle logiche di cui sopra: clamoroso e valido per tutti il caso degli alberi di viale Focherini. Ricordiamo inoltre che abbattere un albero adulto è una scelta irreversibile, solo mitigata dalla piantumazione postuma ed andrebbe per questo ben valutata, cosa questa che pare non avvenire stante la quotidianità degli abbattimenti. Così come andrebbe ben valutata la possibilità di curare le piante da funghi o parassiti potenzialmente letali prima di arrivare alle estreme conseguenze.
Sarebbe dunque logico fare un controllo nelle principali zone verdi e viali della città in modo da contrastare sul nascere l’espandersi di questo ultimo fungo incriminato.
Poiché quello che per noi dell’opposizione appare logico ed attuabile incontra spesso un muro di incomprensione
INTERPELLIAMO IL SINDACO PER SAPERE:
Chi è il perito che firma le perizie?
Chi è il responsabile attuale del verde pubblico che non suggerisce interventi preventivi?
E qual è il piano generale del verde a Carpi? E non sarebbe ora di discuterlo coi cittadini?
Giorgio Verrini, capogruppo di Carpi Futura,
Anna Azzi, consigliera, Paolo Pettenati, consigliere

carpi-taglio-alberi